Il piano per abbattere un milione di canguri

Il piano per abbattere un milione di canguri

Il Governo australiano ha annunciato un piano che prevede l’abbattimento selettivo di un milione di canguri per l’anno in corso. La decisione è stata presa per limitare dei, non meglio precisati, danni all’ambiente che sarebbero causati proprio dai marsupiali.
L’abbattimento dei canguri sarà affidato ai proprietari terrieri: il Governo consegnerà loro delle etichette da apporre su ogni animale ucciso, in modo da monitorare gli abbattimenti. «Si tratta di un metodo totalmente inefficace – ha detto al quotidiano The Indipendent Brad Smith, segretario dell’associazione Upper Hunter Valley Wildlife Aid che si occupa della salvaguardia e della tutela dell’animale simbolo dell’Australia –. Chi controllerà se i proprietari terrieri rispetteranno la soglia degli abbattimenti? Il Governo non ha mezzi per investigare cosa accade nelle proprietà private e il rischio è che le carcasse degli animali uccisi in maniera illegale vengano fatte sparire e date in pasto ai cani, come già accade».

Rischio estinzione per i canguri
Il piano di abbattimento mette in serio pericolo il simbolo dell’Australia. Solo nel 2015, oltre un milione e mezzo di canguri sono morti, a causa soprattutto degli incidenti stradali. «I canguri spesso vengono investiti – ha aggiunto Smith –. Si stima che il 60% dei cuccioli non raggiunga l’età adulta, e questo a causa anche della mano dell’uomo. Il rischio concreto è che, autorizzando gli abbattimenti selettivi, la sopravvivenza di questa specie possa essere messa in serio pericolo»

Fonte: [http://www.rivistanatura.com]

Esiste in Australia un Santuario che si occupa dei numerossimi orfani spesso a causa di incidenti stradali. Consigliamo di visitare il sito di Brolga, fondatore e Direttore del Santuario: https://kangaroosanctuary.com/