“Captive” di Jo-Anne McArthur

“Captive” di Jo-Anne McArthur

Jo-Anne McArthur, fotogiornalista ed attivista per i diritti animali, (già autrice del libro e progetto “We Animals”) dopo un lavoro di reportage durato 10 anni negli zoo ed acquari di tutto il mondo e grazie ai contributi di Virginia McKenna, co-fondatrice della Born Free Foundation, Lori Gruen (filosofa e scrittrice), nonchè di Ron Kagan, CEO della Detroit Zoological Society, presenta il suo nuovo ed emozionante lavoro: “Captive”.

La cattività negli zoo è oggi un gradiente di realtà diverse, che va da esempi di mera speculazione ai più importanti progetti di conservazione e ripopolamento. In questi contesti così vari si colloca, come un filo conduttore, la realtà soggettiva spesso inaccettabile di molti animali che, non consapevoli dei lungimiranti obiettivi riparatori che ci siamo posti (se e quando ce ne siamo posti), sono troppo spesso costretti ad esistenze indegne ed annientanti. Ambasciatori di un patrimonio prezioso e al contempo schiavi di questo fardello.

Il lavoro di reportage di Jo-Anne McArthur tende l’obiettivo verso quei luoghi in cui gli ideali di tutela, conservazione e salvezza cozzano contro l’evidenza della deprivazione, della mancanza, dello squallore, della sofferenza e dello sfruttamento e ci obbliga a ridiscutere cosa siano attualmente e cosa possano e debbano essere in futuro gli zoo e le cattività in genere.

Il lancio del progetto verrà anche finanziato grazie all’attività di promozione e prevendita su indiegogo

Di seguito la presentazione del libro nelle parole e nelle toccanti immagini della stessa Jo-Anne McArthur: